Dettagli:

28 pagine

Prima edizione, 100 copie

(firmate e numerate dall’autore)

10 euro

“Un crack improvviso, una rottura, una frattura.
La frattura è un fenomeno che si presenta a causa di forze agenti su di un materiale e consiste nella disgregazione del materiale stesso in frammenti minori. Secondo una logica meccanica nulla potrebbe più tornare come prima, per una logica tutta umana, invece, le cose accadono ma tutto potrebbe restare invariato.
Fermare nella memoria un fatto determina che quel fatto continui ad esistere, cambiando costantemente la realtà che sfiora. Per tenere a mente io uso il disegno. Un tratto veloce, un appunto, ciò che avrei voluto commentare al momento opportuno ma che è arrivato in ritardo di un istante, col senno di poi.”

 

 

La nostra recensione:
Il progetto di Francesco Cuna è una raccolta di piccole tavole grafiche. Raccontano le suggestioni e le sensazioni dell’autore, sugli eventi di cronaca che hanno interessato la sua vita tra gli anni 2015/2016. Sono appunti personali, sono dei veri e propri commenti
sulla storia contemporanea. La pagina bianca si anima di gesti veloci, estemporanei e di tratti fugaci, che vogliono cogliere la volontà di fermarsi e di tornare a riflettere.

Un tratto veloce consapevole di essere arrivato in ritardo e di fermare nel momento opportuno il pensiero di Cuna, nel vortice dellla comunicazione immediata e nefasta di oggi. “Sono appunti metasatirici”, così li definisce l’artista, che riporta la realtà sfuggevole in una dimensione intima, fuori dalle regole imposte.Tratti di inchiostro che giocano e ribaltano i luoghi comuni e le fantasie comuni. I quadernini sono un invito per tutti a fermarsi a riflettere e di saper usare il proprio spirito critico per essere consapevoli della realtà intorno a noi.
Il progetto è opera di una produzione indipendente, è possibile sostenere l’opera con l’acquisto di una delle copie. Se sei interessato, puoi contattare direttamente l’autore a nicolaystudio@gmail.com

  

# # # # # # #

2018-10-03