8-18 settembre 2018

a cura di Ester De Rosa
Ideazione e organizzazione DIDA.ART srl

Per la prima volta un artista è invitato a realizzare opere site-specific appositamente ideate per gli spazi della Cantina della Sfida, reinterpretando i valori legati alla Disfida e offrendo una visione in chiave contemporanea del tema storico.
L’artista scelta dalla curatrice è Francesca Loprieno, italiana di nascita ma francese di adozione: la sua vicenda biografica conferisce ulteriore significato al progetto espositivo, manifestandosi, il suo processo creativo, come il risultato di una sintesi culturale e post-moderna delle rivalità territoriali e umane emerse dalla Disfida.
Il progetto site-specific si sviluppa attraverso citazioni e rimandi al contesto storico, ai luoghi della Disfida, al patrimonio materiale e immateriale ad essa connesso, e si costruisce con immagini e parole, al fine di coinvolgere il visitatore e instaurare un rapporto visivo di grande immediatezza. La mostra è il risultato di una ricerca che l’artista ha avviato nel territorio e di un viaggio che dalla Francia, da Parigi, l’ha condotta in Puglia, nei luoghi della Disfida. Il fulcro di questa esperienza artistica è il territorio della contesa, situato tra Andria
e Corato, in Contrada Sant’Elia, con l’Epitaffio che ne ricorda l’avvenimento. Isolato, spesso dimenticato e scarsamente valorizzato, circondato da un paesaggio campestre silenzioso e quasi surreale abitato da ulivi, il monumento ritorna più volte nelle immagini proposte.

Cantina della Sfida
Piazza della Sfida, 76121 Barletta BT